Il 22 maggio scorso, il rover cinese Zhurong posa la “prima ruota” su Marte scendendo dalla sua piattaforma di atterraggio. 

A cura di Silvano Minuto – APAN 

Si tratta del primo rover che il colosso asiatico ha inviato sul Pianeta rosso per esplorare il suolo marziano a caccia di altri misteri e altre conoscenze. L’agenzia cinese Xinhua ha riferito l’annuncio della Cnsa, la China National Space Administration. La Cina è il secondo paese dopo gli Stati Uniti a mandare un rover su Marte e Zhurong è il sesto rover a scandagliare il pianeta rosso dopo Sojourner, Spirit e Opportunity ormai spenti, Curiosity attivo dal 2012 e Perseverance al lavoro dallo scorso febbraio. Zhurong registrerà il paesaggio marziano con immagini tridimensionali ad alta risoluzione, analizzerà la composizione materiale della superficie del pianeta, rileverà la sua struttura sub-superficiale e magnetica. Cercherà tracce di ghiaccio d’acqua e osserverà l’ambiente meteorologico circostante.